Blog

Pagine in valigia

Care mamme, care fanciulle, care Donne, 
avete già pensato alle vacanze? A cosa mettere in valigia o nello zaino? 

Beh immagino di sì, siamo Donne, siamo abituate all’organizzazione ma posso farvi aggiungere qualcosa nel vostro bagaglio? Non prenderà troppo spazio, giuro! Che dite, vi entra un libriccino? 
Oggi voglio darvi due opzioni, due proposte librose diverse; una adatta al mare e l’altra alla montagna così da avere tra le mani una lettura consona all’ambiente circostante.


Partiamo dalla montagna e dunque vi consiglio di creare spazio nel vostro zaino per un libro che ho letto da poco e che ho adorato. Si tratta di “Fiorire tra le rocce” di Marianna Corona, nata e cresciuta ad Erto, un paese del Friuli-Venezia Giulia circondato da monti e da vere e proprie opere d’arte create dalle abili mani di madre Natura. In questo libro contenente un pezzo di vita dell’autrice, vi ritroverete a scalare insieme alla sua famiglia, a guardare suo padre mentre lavora il legno, a bere una tisana naturale, leggerete di tanti aneddoti montanari e v’immergerete in un racconto dolce ma aspro, fatto di una discese e salite. Un po’ come la montagna, un po’ come la vita. E’ un libro di rinascita, di presa di coscienza e di consapevolezza sulla forza che abbiamo dentro di noi e non mancheranno le descrizioni boschive e superbe di boschi, di vette, di soddisfazioni e piccoli traguardi. Una storia che ti rapisce insieme ai panorami mozzafiato che solo la montagna riesce a regalare.


Adesso tocca al mare e direi che “L’inizio di ogni cosa” di Luca Ammirati è un libro da mettere insieme al telo da spiaggia, alle creme ed agli occhiali da sole. E’ ambientato a Sanremo ed a Bussana Vecchia e da quanto mi ha incuriosita l’autore con le sue descrizioni, mi sono promessa di andarci prima o dopo. Tra i personaggi di questa storia ed il lettore si crea fin da subito un legame, ci si ritrova in quei pensieri ingarbugliati e confusi e Tommaso, il protagonista, diventa subito un amico da incoraggiare. Poi c’è Amos, come fare a non citarvi lui, un personaggio che ho adorato, buffo, geniale e meraviglioso, che tra un tramonto da cartolina ed un bicchiere di vino all’Osteria, entrerà senza dubbio nel cuore del lettore. E’ una lettura che coccola, fatta di vita vera, di scenari pazzeschi, di colori caldi e profumi estivi.

 
Prima di lasciarvi vorrei darvi due consigli di numero anche per i vostri figli; mi raccomando, leggete insieme a loro, invogliateli alla lettura così da grandi saranno cervelli pensanti e non atrofizzati davanti ad un monitor! Dunque, due titoli proprio “al volo”, il primo è “Il Giardino Segreto” di Burnett, un classico senza tempo, dolcissimo e genuino, pieno d’amicizia e di valori importanti. Se invece volete una lettura più dinamica ed avventurosa allora vi consiglio “Il mago di Oz” di Baum in modo da far vivere ai vostri ragazzi una storia molto movimentata insieme a Dorothy, il Leone Vigliacco, lo Spaventapasseri e… No, non vi dico altro, vi lascio scoprire tutto leggendo il libro. Entrambi questi due libri per ragazzi sono pieni zeppi di grandissimi insegnamenti. 
E dunque buone vacanze a tutti, portatevi sempre un libro nello zaino e ricordatevi che leggere è sempre una buona idea!

scritto da Silvia Colombi

@acupofsil

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.